Home

immigrazione

Ecco l’Italia degli orrori nascosti dalle autorità a tutti i i livelli istituzionali. L’ultimo rapporto ministeriale datato 30 novembre 2015 li definisce “irreperibili”. Si tratta di bambini e adolescenti non accompagnati, sbarcati nel belpaese e collocati nelle cosiddette strutture di accoglienza. Nel 2014, secondo i dati ufficiali sono spariti 3.707 piccoli migranti, adesso il doppio. Che fine hanno fatto? Il governo italiano pur interpellato da 37 atti parlamentari, non ha fornito alcun risposta. Il 17 luglio 2014 Franca Biondelli, sottosegretario di Stato al lavoro e alle politiche sociali si è limitata a riferire in pubblica audizione che «la concentrazione territoriale dei flussi e l’incremento numerico ha portato alla collocazione di un significativo numero di migranti stranieri non accompagnati in strutture di accoglienza non accreditate/autorizzate». Cosa ha da nascondere l’esecutivo tricolore eterodiretto dall’estero? Poiché nessuno di loro ha varcato nuovamente la frontiera e non sono stati registrati ricongiungimenti familiari, questi minori in affidamento allo Stato italiano sono carne da macello per pedofili e vivisezionatori in camice bianco?
Eppure invisibili, grazie all’indifferenza generale. Venduti, sfruttati, abusati, violentati, picchiati e fatti a pezzi da aguzzini senza scrupoli nel silenzio assordante. E’ il destino delle migliaia di minori che approdano in Italia, nuovo crocevia di un traffico sempre più vasto che il governo Renzi non arresta.

fonte: sulatesta.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...